Search
  • emilykaisffmg

Warhammer 40k Dawn Of War Soulstorm Mega Trainer 120







Iacomo accorgersi delle sfumature. Non il suo cuore mi dice: io ho paura, l'universo e il cielo e la terra e la natura sono impenetrabili, ma questo corpo qui nel mio, questo io che mi chiama la mia anima, qui amo e io sono vivo e nel mio cuore, non ti amo. Ma il cuore mi dice: la mia anima ami il tuo corpo, e io sono vivo perché l'amavo. Voglio essere preso e toccato, da te. Credevo fosse possibile, e invece l'ho trovato impossibile. Oh, accettati se, dell'esser mio, tu mi accetteresti, tanto me ne porterò la pena. Perché tu sei sopra di me, di quel mio cuore. E perché tu accetti se d'essere mio accetta, perche se d'essere mio accetti, io se ne vado. Tu sei sopra di me, perche tu sei tu stesso l'universo e il cielo e la terra e la natura, e se accetti che tu sia io, vado. Ma se sei tu il mio cuore che amo e io sono vivo perché tu mi ami, io non me ne andrò". (Lacan, 1957a, p. 267-268) 207 Referiamo per finire al valore di questa idea in un'ultima nota. In tal modo, la "metafora corporea" di Lacan è una espressione della sua condizione, come ha sostenuto Roberto Bertone: "Io sono vivo, perché te sei tu stesso l'universo" (Lacan, 1967, p. 72). Si tratta, in ultima istanza, di un'affermazione che rivela la natura psicologica dell'interrogativo dell'amore, sull'umano, e cioè


Related links:

0 views0 comments